La galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea viene inaugurata a Milano nel 1998, lo spazio di via Solferino 44. Situato nel centro di Brera, presenta fin dagli esordi una selezione di artisti inediti nel panorama italiano dell’arte contemporanea, particolarmente legati al gusto del suo fondatore.

Cresciuto nel mondo dell’industria milanese Antonio Colombo (1950) è già Presidente di Columbus e Cinelli, due aziende specializzate nella produzione di tubi e biciclette dal design d’avanguardia. Una provenienza atipica che gli ha  permesso la vicinanza, ricercata e privilegiata, con i migliori designer italiani degli anni Ottanta – da Alessandro Mendini a Italo Lupi a Alessandro Guerriero. Il legame con molti artisti convince Colombo a sviluppare una attenzione acuta per le novità ed i talenti artistici nazionali ed internazionali, insieme al desiderio di dire la sua sul mondo dell’arte nella capitale italiana del design.

Inizialmente nella sua galleria espone  prevalentemente la giovane arte italiana, con qualche estemporanea apertura anche ad artisti stranieri, e con un’attenzione speciale per la pittura, tra le prime quella dedicata a Mario Schifano, con 3.000 fotografie ritoccate.

Non mancano, negli anni, le mostre collettive legate alla scena internazionale più psichedelica, tra le più recenti I was so much older then, I’m younger than that now che ha raccolto i lavori di 18 importanti pittori internazionali nati e cresciuti nel ventennio che va dall’inizio degli anni ’80 alla fine degli anni ’90, e Orde di Segnatori con segni e disegni di oltre 25 artisti italiani e stranieri: da Lawrence Ferlinghetti a Barry McGee, da Gino De Dominicis a Daniele Galliano.

Anche il rapporto forte con la musica gioca, da sempre, un ruolo fondamentale stabilendo un criterio (a tratti hard-) rock nella scelta degli artisti prediletti. Grande successo anche per le mostre di Moby, Daniel Johnston e  Mike Giant.

Dal 2008 la sua attenzione si concentra su artisti internazionali esponenti della nuova arte visionaria, della quale presenta i più importanti esponenti.
Nel 2009 inaugura Little Circus, spazio situato all’interno della galleria dedicato ai progetti speciali, dove presenta tra gli altri:  Aldo Damioli, Alberto Biagetti, Shout, Antonella Mazzoni, Dario Arcidiacono, Cristina Pancini, Sergio Calatroni e Fulvia Mendini.

Anthony Ausgang firma nel 2011 le vetrine di Natale della Rinascente di Piazza Duomo, portando la Galleria Antonio Colombo e il suo unconventional feeling nel cuore pulsante della città.

Nel Giugno 2015 ha presentato la mostra La Famosa Invasione degli Artisti a Milano, una collettiva con più di 40 tra artisti e designer che sono chiamati a interpretare, attraverso le loro opere, splendori e miserie di una città in continua evoluzione.

Per Larte Milano la Galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea presenta la collettiva degli artisti: Marta Sesana, Fred Stonehouse e Zio Ziegler.