Bonomo Faita è nato a Brescia e lì vive e lavora.
Ha partecipato a mostre collettive e allestito personali in gallerie e fiere italiane e europee. Nei lavori più recenti esposti a LARTE, già dai titoli (Parafrasi della pittura, Solitisolidi, self-styled…) si ravvisano attitudine sentimentale e gioco intellettuale.

Dipinte su vetro e legno, queste opere spiccano per brillantezza cromatica e deciso carattere grafico, dichiarando la loro natura decorativa nonché l’ascendenza astratto-geometrica della pittura degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento italiano.

Del suo lavoro hanno scritto, tra gli altri, Elena Pontiggia, Corrado Levi, Franco Toselli, Lisa Ponti, Massimo Minini, Norma Gerini Habel…