gismondi_primopiano
"Artemide ha interpretato il progetto LARTE portando il suo contributo progettuale fatto di sintesi fra design e innovazione, creando con la luce soluzioni concrete alle esigenze dell’uomo, utente di questo nuovo spazio messo in scena per Milano. Molteplici e flessibili perfomance assicurano la risposta alle diverse esigenze, sia in termini spaziali che in termini di prestazioni luminose, adattandosi a tutte le esigenze del privato e del pubblico, in interni ed esterni. Ogni lampada è un passo in avanti in termini di sostenibilità, in termini di rispetto non solo dell'ambiente ma anche e soprattutto dell'uomo. Gli apparecchi utilizzati a progetto sono EMPATIA SOSPENSIONE , FRACTALS, ALGORITMO, UNA PRO BINARIO (DANESE Milano): prodotti che fanno parte del progetto The Responsible Light – la luce che nutre il pianeta.""Artemide has interpreted the LARTE project by bringing its planning and development contribution consisting of the synthesis of design and innovation; using lighting to create tangible solutions for the needs of mankind and the consumers of this new space which has been placed on stage in Milan. Both the wide array and flexibility of technical performance guarantee the satisfaction of the various project requirements, both in terms of the use of space as well as the lighting features, adapting to all the private and public needs, both internally and externally. Each lamp is a forward step in terms of sustainability, respecting the environment and, especially, mankind. The appliances used in the project include EMPATIA SOSPENSIONE, FRACTALS, ALGORITMO, UNA PRO BINARIO (DANESE Milano): products which form part of The Responsible Light project – light that nourishes the planet."
Demetrio Porfiri
AD GRUPPO ARTEMIDEMANAGING DIRECTOR GRUPPO ARTEMIDE

Il Gruppo Artemide è leader nel settore dell’illuminazione residenziale e professionale d’alta gamma. La qualità del suo design e l’alto livello d’innovazione tecnologica, i costanti investimenti in ricerca e in marketing, sono fra i fattori chiave che l’hanno resa un marchio di riferimento in tutto il mondo. La sua filosofia è sintetizzata nella frase “The Human Light”: Artemide mette l’uomo e il suo benessere al centro della creazione di ogni prodotto e delle performance di ogni apparecchio per l’illuminazione .

Fondata nel 1960 da Ernesto Gismondi, ingegnere aeronautico, assieme a Sergio Mazza, nel primo decennio di vita sviluppa un’attenta ricerca sulle materie plastiche, producendo anche mobili, come la sedia Selene di Vico Magistretti; torna poi ad occuparsi esclusivamente del settore illuminazione.

All’inizio è Sergio Mazza che disegna i prodotti: la prima lampada Artemide è Alfa, rivisitazione in chiave moderna delle classiche abat-jours. Poi l’azienda, sotto la guida di Ernesto Gismondi, apre ai grandi nomi del design, come Gio Ponti,  Gae Aulenti, Ettore Sottsass, Angelo Mangiarotti, Enzo Mari, Livio Castiglioni, Gianfranco Frattini. Tra le lampade simbolo Tizio di Richard Sapper, il primo apparecchio privo di cavi esterni, e il best seller Tolomeo di Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina.

“Innovazione e ricerca sono i due cardini di Artemide. E’ assolutamente necessario innovare, creare prodotti sempre migliori e di interesse per il pubblico. Ma l’innovazione senza la ricerca non esiste” afferma Gismondi. “Creatività nel nostro mondo significa costruire una forte identità aziendale, cercando di capire la direzione in cui bisogna andare, anche seguendo strade lontane da quelle consuete, per esprimere un’autentica cultura industriale”.

Oggi per Artemide disegnano, oltre a Carlotta de Bevilacqua e allo stesso Gismondi, molti tra i più importanti protagonisti della progettazione contemporanea, italiani e stranieri. Il Gruppo ha sede a Pregnana Milanese; impiega attualmente circa 750 dipendenti, ha una rete distributiva di 60 showroom monomarca nelle più importanti città del mondo e i suoi prodotti vengono distribuiti in 98 diversi Paesi.

www.artemide.com